psicologia

Di che cosa si occupa la terapia sistemico-relazionale?

La terapia sistemico-relazionale è uno dei modelli di terapia familiare che applica l’approccio sistemico. Questo approccio ebbe origine a partire da un vasto movimento di teorie e idee diffuse negli Stati Uniti durante gli anni ’50. L’approccio evidenzia l’importanza non solo del mondo intrapsichicoma anche di quello interpersonale; infatti la psicoterapia sistemico-relazionale si rivolge alla persona non come individuo isolato ma come membro di un complesso sistema di relazioni. Sintomi e disagio umano sono il risultato di un intersecarsi complesso tra esperienza soggettiva, relazioni interpersonali. La famiglia è intesa come il sistema di riferimento principale nell’esperienza emotiva di una persona e si costituisce dall’interazione reciproca degli elementi che lo compongono. Gli individui influenzano il sistema, così come il sistema influenza gli individui stessi. Qualsiasi cambiamento in una parte del sistema produce necessariamente un cambiamento nelle altre parti e nel sistema più ampio. Il susseguirsi delle diverse fasi evolutive comporta trasformazioni nella struttura e nelle comunicazioni della famiglia; queste modifiche possono essere talvolta fonte di crisi. La terapia sistemico-relazionale è rivolta alla famiglia, alla coppia genitoriale o non, ai bambini, all’individuo.

psicologia